IL MATRIMONIO RIPARATORE

Schermata-8Franca Viola si oppose per prima nella storia italiana alla legge per il matrimonio riparatore (art.544) secondo la quale lo stupro veniva cancellato come reato se la vittima acconsentiva al matrimonio.
Nel 1965, anno in cui si svolse quest’evento, la legge definiva ancora la stupro un reato contro la morale e non contro la persona. La difesa dello stupratore provò a convincere quindi la giuria che la ragazza era consenziente o che almeno aveva avuto un atteggiamento provocatore. Era stato questo atteggiamento probabilmente a tentare il siciliano Filippo Melodia a fare quello che purtroppo si poteva considerare normale… stuprare una ragazza per chiedere la sua mano. La ragazza avrebbe accettato perchè comunque tutto il paese l’avrebbe ritenuta colpevole del suo stesso stupro! In questa occasione, diversamente dal solito, Franca Viola appoggiata dal padre decise di non sposare il suo aggressore, ma anzi di denunciarlo. Questo pose non pochi problemi alla ragazza che dovette combattere contro la morale vigente! In conclusione, il processo finì con la condanna dello stupratore a 10 anni di carcere.
Ma quel che è ancora più interessante ricordare è che solo nel 1981 l’art 544 fu eliminato!


Leggi l’articolo all’indirizzo di storia proibita!

Annunci

Informazioni su grexia

Femminismo e Anarchismo a Padova
Questa voce è stata pubblicata in donne e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...