DIMMI BEL GIOVANE

In ricordo della comune di Parigi, scritto da Francesco Bertelli, agli inizi del Novecento (clicca link e scarica musica all’archivio) :

“Dimmi bel giovane

onesto e biondo

dimmi la patria

tua qual’è.


Adoro il popolo

la mia patria è il mondo

il pensier libero è la mia fe’.


La casa è di chi l’abita

è un vile chi lo ignora

il tempo è dei filosofi

la terra di chi la lavora.


Addio mia bella

casetta addio

madre amatissima

e genitor.


Io pugno intrepido

per la comune

come Leonida

saprò morir.”

Scarica spartiti, dimmi-bel-giovane! Scarica musica anche in quest’altro sito cliccando qui!

Annunci

Informazioni su grexia

Femminismo e Anarchismo a Padova
Questa voce è stata pubblicata in anarchici, canti, da vedere/da ascoltare e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...