MA QUANDO IL PLURALISMO SI è PERSO?

“E’ UNA STORIA CHE VOGLIAMO RACCONTARE, PERCHE’ TANTI CHE OGGI DOVREBBERO CONOSCERLA LA IGNORANO, E TANTI DI QUELLI CHE LA CONOSCONO FANNO FINTA DI IGNORARLA.

Eppure, e’ uno snodo con cui bisogna fare i conti, se si vuole iniziare il nuovo secolo con presupposti diversi da quelli che hanno portato alla crisi odierna.

E’ il 5 maggio 1937: a Barcellona viene assassinato Camillo Berneri, il politico e intellettuale che e’ punto di riferimento per l’intero movimento operaio e antifascista, molto al di la’ dei confini del movimento anarchico di cui fa parte; il fatto avviene nel quadro della sanguinosa repressione attuata dal Partito comunista spagnolo (sostenuto da Togliatti e dalle armi dell’Urss) contro le forze rivoluzionarie, soprattutto anarchiche, che costituiscono la principale base sociale, ed elettorale, del Fronte popolare al governo, ma che i comunisti considerano piu’ pericolose dell’esercito di Franco in avanzata da sud.

PRIMA DELLA MORTE DI BERNERI, nella sinistra europea e nelle lotte sociali coesistevano libertari, socialisti e comunisti di varie tendenze, femministe e regionalisti, liberali e religiosi progressisti, surrealisti e naturisti, fra divisioni anche aspre, ma senza che mai una componente prevalesse al punto di cancellare le altre.

NON E’ IMPORTANTE, OGGI, STABILIRE CHI AVESSE RAGIONE FRA QUELLE TENDENZE;

ERRORI, VEROSIMILMENTE, NE HANNO FATTI TUTTI. E’ IMPORTANTE INVECE CAPIRE FINALMENTE CHE, PROPRIO PERCHE’ OGNI PARTE HA I SUOI LIMITI,

PROPRIO PERCHE’ NESSUNA PARTE POSSIEDE DA SOLA LA VERITA’ E LA ‘GIUSTA LINEA’,

IL PLURALISMO E’ UNA RICCHEZZA PREZIOSA, TANTO PER LA SOCIETA’, CHE PER LA SINISTRA.”


dal sito ECOCULTURE, clicca qui per leggere tutto il testo.

Informazioni su grexia

Femminismo e Anarchismo a Padova
Questa voce è stata pubblicata in anarchici, citazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...